Golden Goose Limited Edition 2015

She feels a rush of fear and adrenaline as she imagines it’s breast cancer and immediately leaps to the conclusion that she’s going to die. So she decides to ignore the lump, hoping it’ll go away on its own. But when it hasn’t gone away two weeks later, she consults her doctor..

Di Daniela Uva11 Aprile 2018Calma l riduce lo stress, aumenta l e offre molti vantaggi dal punto di vista psicofisico. Insomma lo shopping non fa bene solo all ma anche alla salute. Addirittura, ci aiuterebbe a dimagrire. Dopo una lunga sosta durata mesi e mesi, in luglio è tornato. Una pubblicizzatissima inaugurazione con tanto di banda e sindaco forzitaliota in piazza, ma i risultati sono disastrosi: il tram due giorni va, il terzo no, il quarto forse, il quinto non si sa. E anche i giorni in cui il servizio è attivo, il rispetto dell’orario di partenza è spesso un optional e (malgrado la cortesia e la professionalità del personale) i ritardi sono spettacolosi.

The burger is a big, sloppy, decadent, delicious mess. I eat cheeseburgers so rarely, and this one is worth the splurge. Bun, beef, cheese, grilled onions, and chow chow all sing in harmony. Which is odd, because back in 2006, when a civilian jury sentenced 9/11 conspirator Zacarias Moussaoui to life without parole, Giuliani told Chris Matthews on MSNBC’s “Hardball” that while he would have preferred the death penalty, the verdict “does show that we have a legal system, that we follow it, that we respect it. And it is exactly what is missing in the parts of the world or a lot of the parts of the world that are breeding terrorism. It does say something pretty remarkable about us, doesn’t it?”.

As well as from dyed, bleached, and raw. And whether sale feathers is event party supplies, or printed. There are 211,053 sale feathers suppliers, mainly located in Asia. L intessuta nelle sue fotografie, a metà strada tra l’umorismo nero di Anthony Goicolea e quello tipicamente British di Martin Parr, è tanto più efficace e sovversiva quanto la composizione dell è anodina, la palette di colori limpida. Mi sono con il tempo convinta che non solo quello di Lukas Wassmann è il tipico umorismo svizzero (mi viene in mente la serie On Duty di Arnold Odermatt come altro perfetto esempio), ma che le sue fotografie sono la quintessenza dell elvetica: linee pulite, perfezione tecnica, e la capacità di trovare quel dettaglio surreale che buca la patina di serietà che generalmente siamo tentati di associare alla confederazione, trasfigurando completamente il soggetto rappresentato. Nel lavoro esposto, Amici, Wassmann concentra il suo sguardo su ciò che lo circonda riuscendo a catturarne l assurdità così, una figura che si staglia su un paesaggio innevato sembra bruciare di combustione spontanea, un uomo in montagna a torso nudo posa con nonchalance sulla schiena pelosa una clava chiodata e un altro, con aria serissima, trasporta fuori da un anonimo capannone industriale un enorme fallo in legno (artefatto di cui grazie a una nota a margine su un articolo del The Guardian conosciamo il triste destino: è stato distrutto dallo stesso fotografo, principalmente per due motivi: uno prettamente pratico ( si conserva un enorme pene di legno?”) e l’altro più squisitamente artistico ( piace molto l’idea che certe cose esistano solamente in una fotografia ecco, questa combinazione irriverente di concretezza e lirismo mi sembrano riassumere perfettamente la poetica che sta alla base della fotografia di Wassmann..

Leave a comment